Electroterni, confermata la chiusura di viale Centurini

Sciopero dei lavoratori

0
211

TERNI – Ha ribadito la volontà di chiudere il sito di viale Centurini, a Terni, avanzando dubbi anche sulla tenuta economica della sede di via Flagiello, la proprietà di Electroterni, che questa mattina ha incontrato in Confindustria le organizzazioni sindacali per discutere del futuro dell’ azienda metalmeccanica. Secondo quanto riferito dai sindacati l’ azienda ha anche evidenziato che la società del gruppo Maestrale industrie Terni non ha dato i risultati sperati, mettendo di fatto in discussione la propria presenza sul territorio. Presenti all’incontro i rappresentanti di Fiom, Fim, Uilm e Fismic, i quali – si legge in una nota – hanno rigettato per l’ ennesima volta l’ ipotesi di procedere all’ apertura del licenziamento collettivo. Si è dunque concordato di proseguire con gli ammortizzatori sociali ordinari anche in vista del prossimo incontro che si terrà entro la fine del mese con la Regione per l’apertura del tavolo di crisi aziendale. Il tavolo, sempre a detta dei sindacati, “si rende indispensabile per trovare eventuali soluzioni che possano salvaguardare l’occupazione”. In occasione della riunione di oggi in Confindustria, accompagnata da un presidio, si è svolto lo sciopero dell’ interno gruppo, che occupa in totale 31 dipendenti.

The following two tabs change content below.