‘De André canta De André’ al Teatro Lyrick di Assisi

Con 'Storia di un impiegato', martedì 14 maggio alle ore 21, Cristiano De Andrè torna in Umbria per un appuntamento che fa da anteprima alla prossima edizione del Festival 'Moon in June'

0
101
Cristiano De Andrè in 'Storia di un impiegato'

ASSISI- De André che canta De André è il titolo della serata-evento, che vedrà fare tappa in Umbria Cristiano De André con il tour Storia di un impiegato. Un appuntamento, in programma martedì 14 maggio alle ore 21, al Teatro Lyrick di Assisi, organizzato dall’Associazione Moon in June che fa da anteprima all’omonimo festival che tornerà anche quest’anno all’Isola Polvese del Lago Trasimeno dal 21 al 23 giugno prossimi.

Un progetto, capace senz’altro di regalare grandi emozioni, in cui il figlio dell’indimenticato Faber ha riarrangiato in chiave rock il celebre concept album del 1973 che racconta il gesto di un impiegato, animato dal ricordo della rivolta collettiva del Maggio francese del 1968; un disco sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore, che metteva in discussione le basi su cui si fonda il potere. Un racconto che parte da Canzone del maggio per proseguire con Al ballo mascherato, passando per Il bombarolo, fino a Verranno a chiederti del nostro amore, penultima traccia del concept album.

In De André che canta De André, Cristiano, unico vero erede del patrimonio musicale del proprio padre, oltre a Storia di un impiegato, presenta altri celebri brani di repertorio come Fiume Sand Creek, Don Raffaè, Il pescatore, La domenica delle salme, Amore che vieni amore che vai, contenuti nell’omonimo progetto discografico di grande successo, pubblicato in tre diverse raccolte tra il 2009 e il 2017. Ad affiancare Cristiano De André sul palco sono Osvaldo Di Dio alle chitarre , Davide Pezzin al basso, Riccardo Di Paola alle tastiere, Davide Devito alla batteria, per uno spettacolo, in cui la regia è curata da Roberta Lena.

Il tour Storia di un impiegato (ultimo del progetto De André che canta De André), iniziato lo scorso novembre, sta ricevendo un ottimo riscontro da parte di pubblico e critica, facendo registrare il tutto esaurito in diversi teatri italiani, tanto che, a grande richiesta, continuerà con nuove date anche nella prossima estate.

The following two tabs change content below.