‘Dantedì’. Anche l’Umbria rende omaggio al sommo Poeta

Per l'intera giornata di mercoledì 25 marzo, la Galleria Nazionale dell’Umbria in collaborazione con il Teatro Stabile attraverso le pagine social e i canali YouTube e Spotify parteciperà all'iniziativa

0
286
Il logo di 'Dantedì'

PERUGIA- Il 25 Marzo, data che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, si celebrerà per la prima volta il Dantedì, la giornata dedicata a Dante Alighieri recentemente istituita dal Governo italiano.

In particolare nella nostra regione, la Galleria Nazionale dell’Umbria rende omaggio al sommo Poeta, simbolo della cultura e della lingua italiana, attraverso voci e volti, raccontando versi e immagini dal fascino eterno. In un momento difficile come quello che si sta vivendo è necessario più che mai cercare relazioni che uniscano: per questo la Galleria ha chiesto al Teatro Stabile dell’Umbria di costruire insieme un’iniziativa che possa coinvolgere tutti, che possa far riscoprire i valori universali danteschi attraverso la commistione di arti diverse e la condivisione di un’idea di bellezza e di poesia veicolata con ogni strumento, anche con quelli digitali, perché universale e capace di parlare una lingua comune a tutti. Per questo le pagine social della Galleria (Facebook, Instagram, Twitter), il canale YouTube e l’ultimo arrivato profilo Spotify il 25 marzo dalle ore 7 si stanno animando di immagini, parole, musica, voci dedicate all’Alighieri. Le 12.30 saranno l’orario di punta: grazie all’entusiasmo e alla collaborazione del direttore del Teatro Stabile dell’Umbria, Nino Marino, l’attrice Luisa Borini reciterà l’Inno alla Vergine del XXXIII canto del Paradiso.

“Abbiamo scelto questo canto -spiega il direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, Marco Pierini- tra i più belli e più emotivamente coinvolgenti, nonostante il raffinato impianto teologico che lo sostiene, anche per ricordare che il 25 marzo è la data dell’Annunciazione. Non a caso l’inizio del viaggio di Dante coincide con questa ricorrenza (al tempo anche primo giorno dell’anno), dato il ruolo cardinale della Vergine all’interno della Commedìa. E ringrazio Nino Marino, direttore del Teatro Stabile dell’Umbria, per aver accolto il nostro invito a dare una voce a un canto di speranza: Luisa Borini è l’interprete perfetta, sia per potenza performativa, sia per delicata eleganza. Questo, con l’idea che la sinergia e la complicità tra i cittadini, ma anche tra le istituzioni, rappresentino lo strumento fondamentale per superare insieme il momento che stiamo vivendo”.

Con gli hashtag ufficiali #Dantedì e #IoleggoDante, le diverse iniziative della prima edizione di Dantedì, andranno avanti, come dicevamo, per tutta la giornata, grazie a pillole dalla collezione, a una playlist dedicata, a letture e a tante altre sorprese.

The following two tabs change content below.