Coronavirus, nuova vittima: l’ex calciatore Enzo Pasqua

Il cordoglio del sindaco Andrea Romizi e dell'As Gubbio

0
387
Foto Archivio Gavirati

PERUGIA – Perugia piange l’ex calciatore perugino, Vincenzo Pasqua, nuova vittima dell’emergenza coronavirus. Enzo, storico calciatore degli anni ’60, aveva 76 anni ed era risultato positivo al covid-19. La sua morte, nella giornata di lunedì al Santa Maria della Misericordia di Perugia, ha scosso l’intera comunità perugina. “Voglio esprimere la vicinanza mia personale e di tutta la città di Perugia – ha dichiarato il Sindaco del capoluogo Andrea Romizi – alla famiglia dell’ex attaccante di molte formazioni umbre, tra cui il Gubbio e la Nestor Marsciano”. “Oggi più che mai, dobbiamo essere uniti e sentirci parte di una grande comunità. Rispettare le regole e resta”. Il messaggio è stato pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Perugia.

Fucilino Vincenzo Pasqua, soprannominato Fucilino, ha giocato negli anni ’70 anche a Gubbio in Quarta Serie. Uno dei più grandi bomber della storia rossoblù, è nella top ten dei cannonieri di tutti i tempi, molto caro al pubblico del San Benedetto, quello che successivamente verrà ribattezzato la Fossa dei Leoni e che resterà per quasi cinquant’anni la casa del calcio eugubino. Negli ultimi anni si era trasferito a Perugia, nonostante fosse molto legato alla città di Sant’Ubaldo.

Cordoglio As Gubbio Non solo Perugia piange l’ex calciatore perugino, Vincenzo Pasqua, vittima del coronavirus, ma anche Gubbio. Sul sito dell’As Gubbio anche le condoglianze del presidente Sauro Notari. “Ci ha lasciato purtroppo in mattinata una gloria rossoblù. Vincenzo Pasqua per tutti gli eugubini “Fucilino” è venuto a mancare improvvisamente. Il Presidente Sauro Notari e l’As Gubbio 1910 in tutte le sue componenti esprimono le più sentite condoglianze a tutta la sua famiglia”