Il TFN retrocede il Palermo. Il Perugia nei play off in attesa del ricorso

Probabile slittamento per il turno preliminare: al momento la sfida sarebbe Verona-Perugia

0
303

PERUGIA – Poco dopo le 16 è apparsa sul sito della FIGC il dispositivo numero 63 riguardante il deferimento del Palermo Calcio da parte della procura federale. il TFN ha accolto le richieste del procuratore a carico della società che viene declassata all’ultimo posto della graduatoria, mentre giudica inammissibile il procedimento riguardante il patron Zamparini. Inoltre decretata l’inibizione di anni 2 per Giammarva Giovanni e 5 anni per Morosi Anastasio. Il Palermo avrà 48 ore per formulare il ricorso.

La sentenza Il Collegio ha rilevato una “sistematica attività volta ad eludere i principi di sana gestione finanziaria e volta a rappresentare in maniera non fedele alla realtà lo stato di salute della società deferita. A fronte di tali circostanze, è derivato il compimento di attività chiaramente elusive, idonee a non fotografare la reale situazione della società, proseguite ininterrottamente dal 2015 al 2018 e aventi il loro apice relativamente al bilancio al 30 giugno 2016 le cui alterazioni, per quanto risulta dagli atti oggetto del giudizio, hanno consentito di conseguire l’iscrizione al campionato di calcio 2017/2018. A fronte, pertanto, delle riconosciute responsabilità degli odierni deferiti ed in ragione della gravità degli illeciti, il Tribunale ritiene di accogliere le richieste formulate dalla Procura Federale”.

La classifica Al momento dunque il Perugia, scala dal nono all’ottavo posto rientrando in gioco per i play off (contro il Verona) che a questo punto saranno probabilmente rinviati in attesa della sentenza definitiva. Annullata anche la retrocessione del Foggia che, se la sentenza verrà confermata, disputerà i play out contro la Salernitana. Salvo invece il Venezia di Serse Cosmi che risulta in vantaggio sui granata negli scontri diretti.