Case, in Umbria mercato fermo: nel 2019 prezzi ancora in calo

Trend al ribasso soprattutto a Terni dove i prezzi degli affitti registrano un -3,3%

0
266

PERUGIA – Nei primi tre mesi del 2019 il mercato immobiliare umbro non da segnali positivi. Tra gennaio e marzo si è registrato un nuovo calo dei costi delle case in vendita e degli affitti. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it, però, non si tratta di oscillazioni particolarmente marcate: sul mercato residenziale della regione nel primo trimestre 2019, infatti, i prezzi richiesti da chi vende casa in Umbria sono scesi dello 0,7% mentre sono calati dello 0,8% i costi medi degli affitti.

Trend al ribasso Chi vuole comprare una casa in Umbria, secondo la rilevazione relativa allo scorso marzo, deve mettere in conto una spesa di 1.205 euro al metro quadro. Il prezzo medio dell’affitto si attesta su 6,42 euro/mq. Per quanto riguarda il mercato nei capoluoghi, sul fronte compravendite il trend al ribasso è comune a entrambe le città. La sofferenza più evidente si registra a Terni, dove nei primi tre mesi dell’anno i costi medi sono scesi del 2%, mentre a Perugia l’oscillazione è più contenuta (-0,6%). Sul fronte costi, Perugia rimane la città più cara in regione, con una media di 1.191 euro al metro quadro contro i 1.049 richiesti a Terni.

Affitti Per quanto riguarda i costi degli affitti, si riscontrano due trend differenti: Perugia resta stabile, con una leggera risalita dei prezzi dello 0,3%, mentre a Terni i prezzi dei canoni di locazione risultano in calo di oltre tre punti percentuali su base trimestrale (-3,3%). Anche in questo comparto Perugia si conferma la più cara: per affittare un bilocale da 60 mq servono in media 417 euro, mentre a Terni ne bastano mediamente 351.

Di seguito la tabella con l’Osservatorio sul mercato residenziale dell’Umbria, riferito all’andamento dei prezzi di vendita richiesti:

image

Di seguito la tabella con l’Osservatorio sul mercato residenziale dell’Umbria, riferito all’andamento dei canoni di locazione richiesti:

image