Calcio, settimana di raduni: Perugia attivo sul mercato, a Terni si spera nel ripescaggio

0
255
Il neoacquisto Marco Moscati indossa la nuova maglia del Perugia

PERUGIA – Nella settimana dei raduni che segnano il via della nuova stagione, Perugia e Ternana fremono, anche se per motivi diversi. Se a Pian di Massiano tiene banco il mercato, con i nuovi arrivi che fanno da modelli per le maglie del prossimo campionato, a Terni la speranza (indipendente però dalla società rossoverde) è quella del ripescaggio in Serie B, dopo l’amarissima retrocessione di due mesi fa.

Biancorossi, occhi su Di Carmine L’occasione per conoscere le strategie biancorosse c’è stata sabato, in occasione della presentazione della nuova maglia. Tra i presenti, anche il nuovo acquisto Marco Moscati (per lui un ritorno al grifo dopo gli anni in Prima Divisione), che ha posato con la divisa 2018-2019. Tra gli obiettivi, il nome più caldo è quello di Melchiorri. “Su di lui ci sono almeno 10 squadre, tra cui anche noi” ha detto il presidente Santopadre. Dopo le ufficialità di Perilli, Sgarbi, e come detto Moscati, il prossimo arrivo dovrebbe essere quello di Mazzocchi: per il terzino destro ex-Parma, atteso oggi per le visite mediche, è pronto un quadriennale. Capitolo Di Carmine: la partenza del bomber non è scontata, ma avverrebbe solo in caso di offerta importante per la carriera del giocatore. “La situazione è abbastanza chiara: ci siamo lasciati dicendoci che se arriva un’offerta adeguata dalla serie A (ci starebbe pensando il neopromosso Frosinone ndr) lo lasceremo partire per dargli la possibilità di giocare nella massima serie; viceversa, in serie B giocherà solo con noi, lo ha promesso e speriamo mantenga la promessa” dice Santopadre. Intanto l’11 luglio la squadra di Alessandro Nesta si ritroverà allo stadio Renato Curi per le visite mediche e i primi allenamenti, mentre dal 22 luglio al 3 agosto sarà a Leonessa per il ritiro precampionato. L’8 agosto, in occasione dell’amichevole contro la Spal, la presentazione della squadra ai tifosi.

Fere, dipende tutto da Cesena e Bari E sempre questa settimana, il 12 luglio, partirà la stagione della Ternana. La squadra lavorerà allo stadio Libero Liberati fino al 15 per poi trasferirsi a Cascia in ritiro. Al momento in calendario la prima gara ufficiale è quella del 29 luglio per la Coppa Italia di Serie C, ma tutto potrebbe essere ribaltato in caso di ripescaggio. Già, perché i guai societari di Cesena e Bari rischiano di rimettere in corsa le fere per il campionato cadetto. Sono infatti ore cruciali per emiliani e pugliesi: il Cesena rischia il fallimento e la ripartenza dalla Serie D con un nuovo club, mentre il Bari aspetta di capire se i soci contribuiranno alla ricapitalizzazione della società. In entrambi i casi nei prossimi giorni arriveranno notizie certe: in caso di estromissione dalla Serie B, in pole position per il ripescaggio c’è proprio la Ternana, insieme al Siena. Per quanto riguarda il mercato, tutto ruota intorno ad Adriano Montalto. Dopo i 20 gol nell’ultimo campionato, la società chiede circa 2 milioni per lasciar partire il giocatore. Cifra al momento non raggiunta da nessuno dei potenziali acquirenti (si parla di Empoli, Salernitana, Lecce e Pescara). Il giocatore è sotto contratto fino al 30 giugno 2019, ma anche qui, lo stallo dato dall’incertezza sulle possibilità di un ripescaggio non velocizza le trattative.

The following two tabs change content below.