Bartoccini Fortinfissi Perugia battuta nell’ultima sfida del 2019

0
169

CUNEO – L’ultima gara del 2019 finisce con un 3-1 per le padrone di casa della Bocca S. Bernardo Cuneo (25-13, 14-25, 25-16, 25-13 i parziali), che cedono il passo solo nella seconda frazione di gioco.

Primo set che parte punto a punto, poi le padrone di casa prendono il largo arrivando sull’ 8-2, Perugia reagisce con il turno al servizio di Menghi e quando la ex mette a terra l’ace del 10-7 coach Pistola chiama il time-out, la pausa fa riorganizzare le piemontesi che riprendono il controllo della situazione, sul versante perugino le reazioni di Mio Bertolo, Montibeller non sono sufficienti ed il margine prende ad aumentare, Bovari chiama l’ultima interruzione a sua disposizione sul 19-11 ma a poco serve e l’errore al servizio di Menghi conclude il set 25-13.

Il secondo set comincia con Perugia desiderosa di riscatto, Montibeller trascina le “Magliette Nere” che vanno subito sul 4-10, Pistola chiama il time-out ma la pausa serve a poco, la brasiliana di Nuova Trento è inarrestabile e quando mette a terra il 7-17 Cuneo si gioca la carta del suo ultimo time-out. Nella fase finale si uniscono a referto anche i punti di Lazic e Casillo ma l’urlo che conclude il secondo set è di Mio Bertolo quando mette a terra il muro de 14-25.

L’inizio del terzo set non ha padroni, dopo l’equilibrio iniziale Cuneo mette la testa avanti con Nizetich, Candi e un errore di Montibeller 7-3. Coach Fabio Bovari ferma il gioco, ma alla ripresa l’ace di Frigo chiude il parziale di 5-0, poi Angeloni interrompe il filotto della squadra di Pistola. Montibeller trova due punti consecutivi e permette a Perugia di accorciare sul 14-9. All’uscita dal time out chiamato dal coach di casa, il muro ospite rosicchia un altro punto, poi la Bosca respira con Markovic 16-10. Bovari inserisce Raskie, ma un errore della palleggiatrice americana e un attacco vincente di Cuneo, fissano il punteggio sul 21-14. Il coach umbro ferma il gioco, ma all’uscita del time out van Hecke, Cambi e Nizetich chiudono il parziale 25-16.

Nel quarto set Cuneo si porta sul 3-0 con le solite Candi e Van Hecke. Angeloni dà il primo punto a Perugia. La Bosca scappa sul 6-1 ancora con la belga e coach Bovari sostituisce Lazic con Bidias. Le padrone di casa mantengono un vantaggio rassicurante e con due errori di Bidias vanno sul 13-6. La reazione di Perugia non è sufficiente, il muro di Cuneo su Bidias vale il 20-10. Bovari chiama time out sul 23-13, ma la Bosca San Bernardo chiude sul 25-13 con Nizetich.

Le parole di Veronica Angeloni. “Manca continuità e lucidità, capitano dei momenti d’isteria in cui andiamo nel panico, sapevamo quanto era importante la partita e lo abbiamo dimostrato nel secondo set, poi ci siamo perse. Purtroppo viviamo di alti e bassi e non va bene, ora abbiamo tempo per lavorare e correggere gli errori. Sono positiva e cerco di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, ma è difficile essere ottimisti quando sei ultimo in classifica. Nelle partite in casa diamo qualcosa in più, ma non voglio trovare alibi per le nostre prestazioni in trasferta”.

 

BOSCA S.BERNARDO CUNEO – BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA 3-1 (25-13 14-25 25-16 25-13)

BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Rigdon 3, Frigo 6, Van Hecke 11, Nizetich 21, Candi 17, Cambi 5, Zannoni (L), Markovic 9, Baldi 2, Agrifoglio. Non entrate: Zambelli, Ungureanu.
All. Pistola.

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Angeloni 10, Mio Bertolo 11, Montibeller 16, Bidias, Menghi 2, Demichelis, Cecchetto (L), Lazic 5, Casillo 5, Raskie 1, Pascucci. Non entrate: Taborelli, Bruno, Strunjak.
All. Bovari.

ARBITRI: Giardini, Venturi.

NOTE – Spettatori: 2826, Durata set: 21′, 21′, 23′, 25′; Tot: 90′.