Ast, nel giorno dell’incontro in Regione, arriva la convocazione del Mise (AUDIO)

In mattinata è arrivato la lettera per il tavolo a Roma il prossimo 13 settembre. "Non è nei termini richiesti" attacca l'assessore Paparelli

0
140
Lo stabilimento Ast di Terni

PERUGIA – La presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini ha scritto al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al ministro dello sviluppo economico Luigi Di Maio ribadendo “la necessità che il Governo nazionale si renda disponibile ad un confronto con la proprietà ThyssenKrupp, le istituzioni e le parti sociali” sul futuro dell’Ast di Terni. Una lettera inviata a conclusione del Tavolo sulle prospettive delle acciaierie umbre che si è tenuto giovedì, convocato dalla stessa amministrazione regionale. Presenti le istituzioni locali con il sindaco di Terni Leonardo Latini, i sindacati e i parlamentari umbri. Secondo la Marini il confronto sollecitato al Governo deve avere come obiettivo “individuare le politiche industriali più idonee a consolidare e sviluppare il settore siderurgico in Italia ed in Umbria a partire dalle specifiche caratteristiche produttive del sito di Terni in cui si collocano competenze e specificità tecnologiche relative agli acciai speciali che lo rendono uno tra i compendi produttivi più avanzati e competitivi in Europa”. Un tavolo che a questo punto diventa il preludio dell’incontro convocato a Roma il prossimo 13 settembre.

La presidente Marini Sulle tempistiche della convocazione ha qualcosa da ridire la governatrice Catiuscia Marini: “Chiediamo questo incontro da giugno, speriamo che decisioni importanti non arrivino entro il 13 settembre”.

Il sindaco Latini Soddisfatto il primo cittadino della città dell’acciaio: “Auspico il mantenimento di tutti gli asset produttivi per un’azienda strategica per noi e per la nazione”.

L’assessore Paparelli Più deciso l’assessore regionale allo Sviluppo economico Fabio Paparelli, secondo cui la convocazione non risponderebbe alle necessità del caso.

Incontro al Mise Il ministero dello Sviluppo economico ha convocato per quel giorno, una riunione relativa alla situazione dell’Ast di Terni. La lettera di convocazione, a firma di Giampietro Castano, è stata inviata alla presidente della Regione Catiuscia Marini, al sindaco Leonardo Latini e alle segreterie nazionali e territoriali di Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm Uil e Ugl metalmeccanici, oltre che alla direzione aziendale dell’Ast. Nei giorni scorsi la stessa Marini aveva sollecitato la convocazione di un incontro da parte del ministro Luigi Di Maio.

The following two tabs change content below.