Arriva questa settimana in Umbria il viaggio di ‘Liberaidee’

Dal 9 al 14 aprile, sei giorni di iniziative promosse dall'omomima associazione, tra cui la presentazione di un documentario sui beni confiscati alla mafia. Chiusura con don Luigi Ciotti

0
330
Il logo di 'Liberaidee Umbria'

PERUGIA- È tutto pronto per Liberaidee Umbria, il viaggio organizzato da Libera, Associazione di nomi e numeri contro le mafie, che attraverserà la nostra regione per trattare, da tanti punti di vista, il fenomeno mafioso e le sue connessioni con la realtà territoriale. Incontri, proiezioni, dibattiti, spettacoli teatrali, punti informativi : sono alcuni ingredienti dell’iniziativa in programma dal 9 al 14 aprile.

Liberaidee è un percorso nazionale, che promuove la responsabilità contro le mafie e la corruzione. Liberaidee è un contenitore di azioni individuali e collettive, capaci di generare cambiamento. Liberaidee è un viaggio di tante fermate, dove viene dato spazio al lavoro territoriale per l’affermazione della legalità democratica.

Una sei giorni, in cui sarà presentato il rapporto Liberaidee, la ricerca sulla percezione e la presenza di mafie e corruzione in Umbria. Una ricerca quantitativa e qualitativa con questionari distribuiti nella regione per offrire una panoramica aggiornata rispetto alla presenza e alla percezione delle mafie e della corruzione nel territorio umbro. Un rapporto, che fornisce molti dati dai quali poter partire per ragionare su nuovi metodi capaci di generare cultura antimafia e cittadinanza attiva.

Si parte martedì 9 aprile alle ore 17 alla Sala della Partecipazione di Palazzo Cesaroni a Perugia con un incontro-dibattito dal titolo Dietro le dipendenze: dal dolore al profitto nel quale saranno protagonisti gli operatori dei Sert dell’Umbria. Il giorno successivo, il viaggio farà tappa a Norcia alle 16.30 presso il Centro di Valorizzazione con Ricostruzione partecipata: come coniugare efficienza e trasparenza, iniziativa nel corso della quale verrà presentata la piattaforma digitale Ricostruzione trasparente; un progetto, che punta a rendere pubblici e utilizzabili i dati sulla ricostruzione terremoto Centro Italia in tempo reale, associando informazioni, grafici e mappe per consentire ai cittadini il monitoraggio sul territorio. La terza tappa di Liberaidee Umbria sarà ad Assisi dove giovedì 11 aprile alle ore 17 alla Sala della Conciliazione dove si parlerà di Lavoro e nuove povertà: quando le mafie trovano campo libero; parteciperanno il segretario della CGIL Maurizio Landini, assieme ai sociologi Giuseppe De Marzo e Paolo Montesperelli, moderati dal presidente della Pro Civitate Christiana Tonio Dall’Olio. Nella stessa giornata, alle 21 presso il Teatro Thesorieri di Cannara andrà in scena lo spettacolo Ionica, la storia di Andrea a cura di Alessandro Sesti. Lavoro e tutela dell’ambiente, saranno invece i temi al centro dell’iniziativa in programma a Terni il giorno successivo alle ore 17.30 presso la sede dell’Arpa che vedrà la partecipazione di Enrico Fontana e Walter Ganapini.

Sabato 13 aprile il viaggio di Liberaidee tornerà a Perugia, dove alle ore 18 presso il Cinema Meliès, in via della Viola,  verrà presentato il documentario realizzato da Libera Umbria sui beni confiscati nella nostra regione. Alla presentazione parteciperà Davide Pati, responsabile nazionale dei beni confiscati. Infine, domenica 14 aprile sarà il presidente di Libera don Luigi Ciotti a chiudere la manifestazione con l’incontro Antimafia sociale: Libera al servizio del territorio che si terrà alla Sala dei Notari di Perugia  alle ore 16.30.

The following two tabs change content below.