Arresti sanità, il nuovo commissario: lavoro per ridare serenità e recuperare l’immagine dell’ospedale

Presentato Antonio Onnis che mette in chiaro la linea che seguirà con l'incarico chiamato a svolgere

0
176
Antonio Onnis

PERUGIA – Dare “serenità” e far “recuperare” immagine all’Azienda ospedaliera di Perugia dopo l’ inchiesta sui concorsi sono gli impegni di Antonio Onnis, il nuovo commissario straordinario nominato dalla Giunta regionale, di concerto con il ministro della Salute Giulia Grillo. Onnis è stato presentato a Palazzo Donini, dal presidente della Regione facente funzioni, Fabio Paparelli e dall’assessore alla Sanità, Antonio Bartolini. “Non sono venuto qui a fare l’ uomo solo al comando – ha detto il commissario – ma a lavorare in squadra come sono da sempre abituato a fare. Questa azienda ospedaliera conta 3 mila dipendenti in ospedale e altri mille in esterno e il mio compito è anche quello di scovare talenti e valorizzarli”. Onnis ha rimarcato come “non siano in discussione le professionalità”. “Vengo qui – ha aggiunto – garantendo impegno e attenzione per i veri azionisti, i cittadini, e per gli operatori che vi lavorano. Dobbiamo riuscire a fare squadra nel nome della tutela della salute”. “Prima di decidere dove e come intervenire – ha detto ancora il commissario – sarà necessario avere un quadro completo e in tal senso ci potremmo avvalere anche del lavoro che stanno svolgendo gli ispettori ministeriali”.

Antonio Orris, Fabio Paparelli e Antonio Bartolini