Arresti sanità, Calenda: “Se coinvolta, la presidente Marini si dimetta”

L'esponente Pd ritorna sull'inchiesta umbra che la "bolla" ancora come "vergognosa"

0
715
La presidente Catiuscia Marini

PERUGIA – “La situazione in Umbria è vergognosa, le intercettazioni sono molto chiare, dal punto di vista giudiziario è chiaro che si è sempre innocenti fino a prova contraria ma la responsabilità politica è gravissima. La rimozione del segretario (regionale, ndr) Bocci non è sufficiente e, in caso di coinvolgimento provato, la presidente della Regione Marini si deve dimettere come si fa in ogni paese normale. Perderemo l’Umbria? Perderemo l” Umbria, ma lo faremo con onore, perchèé in politica mantenere onore è la prima cosa”. Così Carlo Calenda intervistato a Radio Anch’io.