PERUGIA- Dal mese di febbraio e fino a giugno il Minimetrò sarà teatro di una serie di iniziative nate con l’obiettivo di promuovere l’utilizzo di questo importante sistema di trasporto sostenibile, coniugandolo con i temi dell’arte, del benessere, della bellezza, della creatività, dell’ecologia e della sostenibilità. Grazie alla collaborazione con tantissime associazioni, con le altre aziende pubbliche (Umbra Acque e Gesenu) e con il patrocinio del Comune di Perugia il Minimetrò diventa palcoscenico ideale per dar vita ad eventi a 360 gradi.

Il ricco calendario verrà svelato mese per mese. Nel frattempo è già noto il programma di febbraio che partirà il 16 ed il 23 con due giornate dedicate all’arte. Entrambe le domeniche dalle 15.30 alle 17.30 spazio ai laboratori d’arte, a cura dell’associazione Siriparte: il 16 il laboratorio sarà dedicato al tema: Arte in movimento. Siamo tutti Dottori, mentre il 23 al tema: Arte in movimento. Siamo tutti Beuys. Le giornate inizieranno alle 15.30 con la partenza dalla stazione di Pian di Massiano con lezioni d’arte in vettura. Alle 16 a palazzo della Penna visita guidata alle collezione Dottori e Beuys. Alle 17 ritorno col Minimetrò a pian di Massiano e realizzazione del laboratorio in vettura. Il laboratorio è gratuito per i minori fino a 14 anni, mentre per tutti gli altri c’è un costo di partecipazione di 6 euro.

Prenotazione obbligatoria ai numeri 338.5864060 e 333.9921616 o via mail all’indirizzo laboratorisiriparte@gmail.com. Numero massimo di bambini pari a 20.

Sabato 15 e 29 febbraio dalle 17 alle 19 invece il Minimetrò diventa spazio per spettacoli itineranti di danza in collaborazione con alcune scuole di danza perugine.

L’Amministrazione comunale di Perugia sottolinea l’attenzione dell’Ente per il Minimetrò, sistema di trasporto alternativo che, grazie al lavoro svolto negli ultimi anni, sta garantendo risultati sempre più gratificanti rispetto al passato. Ciò è stato possibile anche in virtù di eventi come quelli in oggetto che hanno il merito di coniugare il sistema trasportistico con l’arte, la cultura, la beneficenza, facendo vivere la città in modo diverso ed innovativo.

Il Minimetrò, d’altronde, è sempre più un attrattore di eventi, una sorta di palcoscenico ideale per dar vita a performances di ampio respiro, che spaziano in campi anche molto diversi tra loro. Il minimetrò, segnala l’Amministrazione, è un sistema di trasporto di grande importanza, ma è in grado di funzionare ancor meglio se lo si riempie di contenuti, rendendolo attrattivo. Ecco che, grazie alla collaborazione con aziende ed associazioni, l’iniziativa in oggetto ha il pregio di portare all’interno delle carrozze del minimetrò temi come l’arte, la bellezza e la cultura, da sempre parte della tradizione del territorio perugino.