Agriumbria, inaugurata la 49esima edizione a Umbriafiere

0
423
Uno stand di Agriumbria

BASTIA UMBRIA – Al via venerdì mattina la 49esima edizione di AgriUmbria, in programma all’Umbriafiere da venerdì fino a domenica 2 aprile. A Bastia Umbra, dalle 9 alle 19, tre giorni dedicati ai temi dell’agricoltura, della zootecnia e dell’agroalimentare. Tanti espositori ma anche molti operatori e addetti ai lavori che terranno incontri e convegni tecnici su nuovi modelli di business, sostenibilità, modelli di impresa agricola e agrozootecnica. All’inaugurazione di venerdì erano presenti Fernanda Cecchini, assessore alle Politiche agricole della Regione Umbria; Lazzaro Bogliari, presidente Umbriafiere Spa e Stefano Ansideri, Sindaco del Comune di Bastia Umbra. Quella numero 49 sarà un’edizione ancora più ricca del solito con oltre 420 espositori in rappresentanza di oltre 2500 aziende ed industrie. La mostra mercato offrirà una panoramica generale e organizza dell’innovazione tecnologica raggiunta nei diversi settori merceologici. Agriumbria si conferma, così, come uno dei momenti centrali per l’imprenditoria e l’industria agricola e agrozootecnica nazionale e umbra. Un appuntamento, ormai, fisso per gli umbri e non solo. Famiglie con bambini per ammirare gli animali (oltre 600), i trattori e le macchine agricole, la mostra dei trattori d’epoca; golosi che arrivano per le eccellenze gastronomiche delle diverse regioni italiane, ma anche appassionati di fiori e piante rare, di giardinaggio e di vita all’aria aperta. Entrata ormai negli appuntamenti preferiti dal pubblico, la manifestazione si caratterizza anche per i numerosi eventi dedicati ai consumatori. Molti infatti saranno gli incontri e gli show cooking dedicati ai corretti stili di vita, pensati per informare e ragionare sulla qualità dei prodotti della terra.

Il programma di Venerdì –  Progettare un’azienda agro-zootecnica sostenibile in permacultura. Un’iniziativa fortemente voluta da Agriumbria e che ha visto l’immediata collaborazione del Dipartimento (DSA3) perugino. Premiazione dei vincitori del Premio Antonio Ricci per il giornalismo e lo studio dell’agricoltura, concorso dedicato a uno dei giornalisti più noti e apprezzati del settore. I premi saranno consegnati a Riccardo Di Giulio nella sezione tesi di laurea e a Sandro Capitani di Radio Rai nella sezione giornalistica.

Il programma di Sabato – Mostre nazionali di razze Limousine e Charolaise, mostra interregionale Frisona italiana e mostra interregionale Razza Chianina.
Convegno a cura dell’Acli dal titolo cultura, scienza, tecnica, marketing per il primato dell’agricoltura nella centralità dell’uomo e del creato. Incontro su zootecnia di precisione: presentazione progetto smart farm sul PSR 2014-2020 Mis. 16.1 organizzato dall’Associazione regionale allevatori (ARA Umbria). Cooperazione, innovazione e sviluppo rurale – una nuova strategia per la competitività del settore agricolo regionale, promosso da Confagricoltura. Alla ricerca del gusto perduto realizzato dall’Associazione italiana allevatori (AIA). Grani di qualità per il centro Italia a cura del Gruppo Grigi e agricoltura conservativa – dalla teoria alla pratica promosso dai conto terzisti.