A Parigi l’Ast ha presentato il suo modello anti corruzione

0
79
l Mise, oltre ai chiarimenti sul futuro dell'acciaieria, è attesa anche l'ufficializzazione dei dati economici dell'azienda, che dovrebbero aver registrato il consolidamento dell'utile registrato nell'anno fiscale 2015-2016, dopo otto anni di passivo.
L'impianto Ast

TERNI – C’era anche Acciai Speciali Terni al ‘Workshop on bribery in export credits’ che si è svolto presso la sede dell’Ocse di Parigi e dove ha presentato il proprio modello anticorruzione. Lo scopo dell’iniziativa – spiega l’azienda in una nota – è stato di facilitare le discussioni tecniche tra governi, agenzie di credito all’esportazione (Eca), banche multilaterali di sviluppo (Mdb), mondo del business e NGOs (Transparency International) sulle misure per scoraggiare la corruzione nelle transazioni commerciali internazionali, attraverso la condivisione dei modelli anti corruzione e delle idee per il futuro. Ast ha partecipato come business speaker attraverso l’intervento di Nicola Allocca, governance director dell’acciaieria e membro della task force contro la corruzione del Biac (l’associazione che rappresenta l’industria all’interno dell’Ocse). E’ stato lui a presentare il percorso anti corruzione di Ast.

The following two tabs change content below.