2 giugno 2020.Insieme per la Pace

"Con Papa Francesco contro i virus di oggi e domani", un' iniziativa on line promossa nel giorno della Festa della Repubblica Italiana dai 'Costruttori di pace' in vista della Marcia PerugiAssisi

0
212
Il logo dell'incontro on line 'Insieme per la Pace'

“Le ingenti somme usate per accrescere e perfezionare gli armamenti siano invece destinate a promuovere adeguati studi per prevenire simili catastrofi in futuro”.

Con queste parole, in questi giorni Papa Francesco è nuovamente tornato a chiedere la riconversione delle spese militari. Lo ha fatto in Mondovisione, dopo la recita del Rosario, in una intensa preghiera alla Madonna. L’intensa invocazione a Maria affinché tocchi le coscienze dei Responsabili delle Nazioni, è un nuovo intervento straordinario di un Papa fortemente preoccupato per le sofferenze e le minacce che stanno investendo l’umanità.

Con questo spirito, martedì 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica Italiana, il coordinamento che organizza la Marcia PerugiAssisi, ha deciso di organizzare un incontro online dei Costruttori di pace che si svolgerà su potrà essere seguito, a partire dalle ore 17, dalla piattaforma Zoom e sulla propria pagina Facebook. Un evento, dal titolo Con Papa Francesco contro i virus di oggi e domani, al quale interverranno giovani, studenti, volontari, insegnanti, amministratori locali, esponenti laici e religiosi di diverse istituzioni, organizzazioni e associazioni, giornalisti e artisti.

Le armi si continuano a produrre, sviluppare, vendere e usare sottraendo immense risorse alla cura della vita e della salute della famiglia umana e del pianeta. Contro questa drammatica realtà è necessaria una mobilitazione popolare. Una vasta e intensa mobilitazione di tutte le donne e gli uomini amanti della pace, per chiedere insieme a Papa Francesco che almeno in questo momento particolare momento storico segnato dall’emergenza sanitaria da Covid 19, si smetta di spendere soldi per le armi e la guerra.

“Il 2 giugno -ha dichiarato Flavio Lotti, coordinatore della Marcia PerugiAssisi- riuniti attorno ai grandi valori della nostra Costituzione, vogliamo riflettere insieme sulle cose che dobbiamo fare, come cittadini e come popolo, per affrontare non solo le conseguenze del CoronaVirus ma anche i grandi problemi che stanno investendo il nostro paese e il resto del mondo. Problemi molto concreti, non idealistici o ideologici. Problemi che coinvolgono miliardi di persone dentro e fuori il nostro paese e richiedono scelte e atteggiamenti altrettanto concreti. Oggi più che mai -continua Lotti-  sentiamo l’urgenza di prenderci cura gli uni degli altri e del pianeta e investire sulla sicurezza umana; costruire l’economia della cura e del bene comune; investire sui giovani e realizzare un nuovo patto educativo”.

L’incontro di martedì 2 giugno dei Costruttori di pace, è un altro passo verso la prossima Marcia PerugiAssisi che si svolgerà quest’anno domenica 11 ottobre.

The following two tabs change content below.