MODENA – Niente da fare. Ancora una volta PalaPanini stregato per la Sir Safety Conad Perugia, che esce sconfitta al primo tie break n campionato (21-15, 25-20, 25-20, 21-25, 15-13). Una sconfitta comunque ininfluente ai fini della classifica, visto che mercoledì scorso contro Latina i Block Devils avevano archiviato la pratica primo posto.

Ma nonostante questo, in campo è stata battaglia: Bernardi ha schierato il sestetto titolare, mentre Stoychev, orfano si Sabbi e Mazzone, ha mandato in campo la diagonale Bruno-Argenta, i centrali Bossi e Holt, i laterali Urnaut e Ngapeth, libero Rossini.

Primo set in equilibrio nella prima parte, poi Perugia sembra essere predominante nella parte centrale. Modena recupera (20-20), ma nel finale il servizio fa la differenza. 21-25 e 0-1 Perugia.

Nel secondo set arriva la reazione della formazione di casa, spinta da un Pala Panini sempre più infuocato. Stavolta il servizio fa pendere l’ago della bilancia dalla parte dei canarini (3 ace); bene anche il muro (4 vincenti), meno bene Perugia in tutti i fondamentali. 25-20 e 1-1.

Stesso copione nel terzo set: inizio shock per De Cecco e compagni (4-1) che induce Bernardi a chiamare il time-out. Perugia sembra rientrare in partita, o per lo meno tenere testa a Modena, ma è solo un illusione. Il duello personale Atanasijevic-Ngapeth si conclude con la vittoria del francese, che concorre in maniera decisiva alla vittoria del set. 25-20 e 2-1 Modena.

Reazione Block Devils nel quarto set: Perugia aspetta la parte centrale prima di fare la voce grossa a muro e soprattutto in attacco (8 attacchi vincenti su 8 per Russell!). L’errore di Ngapeth manda il match al tie-break. 21-25.

Ultimo atto nel segno del più classico dei punto-a-punto, almeno nella prima parte. Perugia avanti 9-8 si fa murare due volte consecutive: il pubblico si infiamma e trasforma il Pala Panini un inferno. La Sir ci prova fino all’ultimo, ma senza riuscirci. 15-13 e 3-2 Modena.

Vittoria inutile anche per Modena visto che Civitanova vince al tie-break a Piacenza e arriva seconda. Per Urnaut (MVP) e compagni c’è il terzo posto.

Mercoledì prossimo il sesto epilogo stagionale tra Civitanova e Perugia: all’Eurosuole di Civitanova Marche c’è la Champions League, chi vince arriverà primo nel girone (chi sarà sconfitta sarà in prima fascia come miglior seconda).

Per le interviste di De Cecco e Bernardi clicca su https://www.facebook.com/umbriaradioinblu/videos/1954426924585410/

Da segnalare infine la stoica presenza di 350 tifosi provenienti da Perugia e non solo. I Sirmaniaci hanno sfidato le condizioni meteorologiche proibitive per sostenere comunque i propri beniamini.

AZIMUT MODENA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-2 (21-25, 25-20, 25-20, 21-25, 15-13)

AZIMUT MODENA: Bruno 1, Argenta 12, Bossi 5, Holt 12, Ngapeth E. 19, Urnaut 18, Rossini (libero), Pinali 4, Van Garderen. N.e.: Franciskovic, Ngapeth S., Marra, Penchev. All. Stoytchev, vice all. Simoni.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 30, Podrascanin 8, Anzani 5, Zaytsev 17, Russell 19, Colaci (libero), Della Lunga, Shaw, Berger, Ricci. N.e.: Cesarini (libero), Andric, Siirila. All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Fabrizio Pasquali – Sandro La Micela

 

The following two tabs change content below.