PERUGIA – Vittoria casalinga per la Sir Safety Conad Perugia nell’ultima di Regular Season contro la Bunge Ravenna. Questo risultato condanna la squadra romagnola all’ottavo posto e quindi sarà l’avversaria dei Block Devils domenica prossima per gara 1 dei quarti di finale.

Bernardi fa rifiatare Russell (dentro Berger) e poi darà spazio a molte seconde linee. Coach Fabio Soli manda in campo la diagonale Orduna-Buchegger, i centrali Vitelli-Diamantini, in banda Marechal e Poglajen, libero Goi.

Match iniziato con un minuto di silenzio per ricordare Davide Astori, capitano della Fiorentina, tragicamente scomparso per arresto cardiocircolatorio la scorsa notte nella sua camera di hotel a Udine.

Primo e secondo set a senso unico. Il servizio ha fatto da spartiacque, ma anche muro e attacco non sono stati da meno: Atanasjievic (MVP) in particolare, 7 attacchi vincenti su 7 nel primo set. Supremazia bianconera confermata quindi in tutti i fondamentali, Ravenna può solo soccombere. 25-15 il primo parziale, 25-14 il secondo.

Terzo set più dinamico fino al 15-15, poi in battuta va Ivan Zaytzev. Il rilevatore di velocità è un continuo crescendo: lo zar fa registrare addirittura 125 Km/h, a un passo dal record personale di Rio. Il palazzetto esplode a ogni suo ace e Bernardi gli concede la standing ovation sul 21-15. Ravenna annulla qualche match ball fino al 25-19 finale a favore di Perugia. 3-0 e regular season chiusa a 70 punti.

Sarà quindi ancora Ravenna la prossima avversaria di Perugia, sempre al PalaEvangelisti, domenica 11 marzo (salvo spostamenti comunicati dalla Lega). Di seguito il tabellone completo.

Ascoltare la voce dei protagonisti Ricci e Anzani

The following two tabs change content below.