‘Velimna. Gli Etruschi del fiume’

Dal 26 agosto al 3 settembre, tra Perugia, Gubbio, Gualdo Tadino e Ponte San Giovanni, si svolgerà la 15esima edizione della manifestazione dedicata alla vita di un popolo misterioso ed affascinante

0
447
Il corteo storico di 'Velimna. Gli Etruschi del fiume'

PERUGIA- Etruschi e Umbri-Genti di Confine, è il tema scelto per la 15esima edizione di Velimna. Gli Etruschi del fiume, la rassegna organizzata dalla Pro Ponte Etrusca ONLUS con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Umbria e del Comune di Perugia, in programma a Ponte San Giovanni. Dal 26 agosto al 3 settembre, torna l’unico evento in Italia dedicato agli Etruschi, una civiltà ancora piena di misteri, realizzato con la consulenza del Dipartimento Scienze Storiche dell’Università degli Studi del capoluogo umbro e della Soprintendenza ai Beni Archeologici dell’Umbria; la manifestazione, dopo aver analizzato nel corso degli anni vari aspetti della storia e della vita del popolo che abitò queste terre secoli e secoli fa (dall’alimentazione allo sport, dall’arte della guerra alla magia, dalla cosmesi e bellezza al commercio), quest’anno analizzerà i rapporti intercorsi tra gli Etruschi e gli Umbri, i due popoli di età preromana stanziati nell’Italia centrale che occupavano i primi la riva destra, i secondi la riva sinistra, del fiume Tevere. Proprio su questo argomento, si terrà un importante convegno in programma venerdì 1 settembre, presso il Museo archeologico Nazionale dell’Umbria di Perugia cui parteciperanno studiosi di fama internazionale. Ma, la 15esima edizione di Velimna. Gli Etruschi del fiume, prenderà avvio dal Cerp il Centro espositivo della Rocca Paolina di Perugia, sabato 26 agosto con l’inaugurazione della mostra (in programma fino al 2 settembre) suddivisa in tre parti : una scientifico-fotografica a cura di Agnese Massi Secondari dell’Università di Perugia, un’altra con riproduzioni di reperti e costumi realizzati dagli artigiani del laboratorio artistico Velimna, e una con oggetti realizzati dall’Unione Modellisti Perugini; all’apertura della mostra, farà seguito (alle ore 18.00)  un incontro su Impronte tessili dal territorio umbro, a cura di Glenda Giampaoli Direttore dell’Ecomuseo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco. Il giorno seguente, invece, domenica 27 agosto Velimna. Gli Etruschi del fiume, andrà in trasferta a Gubbio per visitare il Museo Civico (per un approfondimento sulle cosìdette Tavole Eugubine) e a Gualdo Tadino per visitare il Museo degli Antichi Umbri, accompagnati da Augusto Ancillotti assessore alla Cultura del Comune di Gubbio e da Laura Bonomi Ponzi già Sovrintendente per i Beni Archeologici dell’Umbria (la partenza, da Ponte San Giovanni, è prevista per le ore 8.00; per informazioni e prenotazioni 3332706325/3482814117). Quindi, a Ponte San Giovanni, venerdì 1 settembre, immancabile la tradizionale Notte Etrusca presso la zona pedonale di Via Manzoni (evento che da sempre contraddistingue Velimna. Gli Etruschi del fiume) anche quest’anno con tantissime iniziative, tra cui la Mangialonga Etrusca, tre percorsi a base di specialità etrusche riproposte dai locali e ristoranti del quartiere. Da sabato 2 settembre, (a partire dalle ore 15.00, fino alle 24.00) l’antico popolo tornerà a vivere con ricostruzioni di scene di vita dell’epoca, dimostrazioni e laboratori didattici, grazie anche alla collaborazione dei gruppi storici Antichi popoli di Firenze e i Rasenna di Cerveteri. Come non mancherà, la sera dello stesso giorno, dalle ore 21.00, il tradizionale Corteo storico sul tema dell’anno (per la regia di Ennio Boccacci). Domenica 3 settembre, con inizio alle 20.30, chiuderà la 15esima edizione di Velimna. Gli Etruschi del fiume, la sempre attesa Cena sul Ponte Vecchio (prenotazione obbligatoria al 3467288815/3389018764).

 

The following two tabs change content below.