PERUGIA – L’Umbria torna alla Borsa italiana del turismo, in corso fino al 13 febbraio a Milano. Un appuntamento quello della Bit, che “rientra in pieno nel Piano di azione che la Regione sta attuando per una valorizzazione di un territorio sempre più apprezzato” come ha sottolineato il vicepresidente Fabio Paparelli. “I flussi turistici di Natale – ha aggiunto – parlano chiaro in termini positivi e oggi in Bit, con i diversi operatori, si è pronti a lanciare un’offerta che si muove a 360 gradi: natura, cammini, enogastronomia, cultura sono i temi cardine al centro anche della campagna di comunicazione in fase di ideazione che vedrà il ‘clou’ nel mese di marzo”. Alla Fiera, nello stand dell’Umbria nove operatori e 13 Consorzi nelle tre giornate della Bit hanno accolto e continueranno ad accogliere i buyers.