Il talento di Matthew Whitaker per il Jazz Club Perugia

Il giovanissimo pianista, astro nascente della scena internazionale, si esibirà in trio con Sipho Kunene alla batteria e Matt Oestreicher alla chitarra, alla Sala Raffaello dell'Hotel Brufani questo venerdì

0
283
Il pianista Matthew Whitaker, protagonista con il suo Trio del secondo appuntamento con il Jazz Club Perugia

PERUGIA- Sarà Matthew Whitaker, con il suo Trio, il protagonista del secondo appuntamento con la Stagione del Jazz Club Perugia. Il giovanissimo pianista, appena sedicenne, astro nascente della scena internazionale (in trio con Sipho Kunene alla batteria e Matt Oestreicher alla chitarra), si esibirà a partire dalle 21.30 presso la Sala Raffaello dell’ Hotel Brufani, in pieno centro storico del capoluogo umbro, questo venerdì 10 novembre. Originario del New Jersey, non vedente sin dai primi anni di vita, Matthew Whitaker arriva in Italia per solo due concerti (a Perugia, appunto, e a Foggia il giorno precedente) portando con sè una eccezionale capacità di dominare la tastiera, e di fondere stili e compositori diversi con un istintivo talento per l’improvvisazione, che lo rende già ora un jazzista di livello mondiale.

La sua passione per la musica, è nata con una tastiera Yamaha regalatagli dal nonno, quando aveva tre anni, proseguita da autodidatta a nove sull’organo Hammond B3, avendo la fortuna di essere addirittura invitato a esibirsi alla celebrazione dell’ammissione di Stevie Wonder alla Hall of Fame dell’Apollo Theater di New York. Di quello straordinario incontro, conserva ancora  come ricordo un’armonica che Wonder gli regalò. Quattro anni più tardi, Matthew Whitaker è diventato l’artista più giovane ad essere Certificato dalla prestigiosa casa costruttrice di strumenti musicali fondata da Laurens Hammond nei suoi oltre ottant’ anni di storia.  Lo scorso anno, è stato  nominato Artista Yamaha, diventando il più giovane musicista ad unirsi al gruppo stellare di pianisti jazz riconosciuto dalla casa nipponica.

Nonostante la sua giovane età, Matthew Whitaker è stato più volte in tourneè negli Stati Uniti e all’estero, si è esibito per l’Assemblea dei Giovani nella sede delle Nazioni Unite a New York, oltre che su altri prestigiosi palcoscenici in tutto il mondo e in eventi internazionali in Francia, Italia, Marocco e Giappone, collaborando con artisti del calibro di Christian McBride, Lonnie Smith, James Carter, Roy Ayers, Hamiet Bluiett.

Attualmente studia pianoforte classico e batteria presso la Filomen M. D’Agostino Greenberg Music School di New York, unica scuola di musica per non vedenti negli Stati Uniti. Frequenta inoltre il Precollege Jazz Program della Manhattan School of Music.

Matthew Whitaker ha anche ricevuto un importante riconoscimento anche dall’Harlem International Film Festival, che lo ha nominato Most Remarkable Young Person on Screen (Più notevole giovane sullo schermo). Nel 2016 ha vinto il popolare show musicale della Fox Showtime at Apollo e nel gennaio di quest’anno, è stato inserito nella speciale classifica del New Jersey by The Record come uno dei diciassette artisti emergenti da tenere d’occhio.

Un’occasione preziosa, questa offerta dal Jazz Club Perugia per il suo secondo appuntamento, venerdì 10 novembre, senz’altro, da non mancare.

 

 

The following two tabs change content below.