Scommesse nel tennis, Roberto Goretti assolto da ogni accusa

    La sentenza è arrivata nella mattinata di martedì dal tribunale di Cremona. Insieme al responsabile dell'area tecnica del Perugia sono stati assolti anche i tennisti Bracciali e Starace

    0
    71
    Roberto Goretti
    PERUGIA – Si chiude nel migliore dei modi, una brutta pagina. Assoluzione per Roberto Goretti nel caso ‘Racchettopoli’. La sentenza che ha scagionato in pieno il direttore sportivo del Perugia, imputato nel processo sulle presunte combine nelle gare di tennis perpetrate dal 2007 al 2011 assieme ai tennisti Daniele Bracciali e Potito Starace (anche loro assolti), è arrivata questa mattina dal tribunale di Cremona. Goretti, Bracciali e Starace erano stati accusati di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva e in particolare a manipolare una serie di partite di tennis, soprattutto relative a tornei internazionali.