PERUGIA- E’ stato svelato ufficialmente stamani, nel corso di una conferenza stampa, alla Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori il Palio della prossima edizione di Perugia 1416 in programma quest’anno dall’8 al 10 giugno prossimi. Vincitore del concorso Un palio d’artista, riservato agli studenti non ancora diplomati dell’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci di Perugia, è risultato Filippo Moroni.

A decretare il bozzetto vincitore, è stata una giuria composta da Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Teresa Severini, Mario Rampini e Paolo Belardi, rispettivamente presidente e direttore dell’Accademia, Giorgio Moretti (Accademico d’onore), Stefano Mosena (coordinatore artistico) e Francesco Tei, presidente del Consiglio dei Maggiorenti in rappresentanza dei cinque Rioni.

Il Palio presentato oggi, premierà il Rione che risulterà vincitore al termine della tre giorni che vede sfidarsi i cinque terzieri cittadini nel Tiro del Giavellotto, nella Mossa alla Torre, nel Corteo storico e nella Corsa del Drappo, che si svolgerà nel grande palcoscenico naturale che è il centro storico di Perugia.

Senza dimenticare, gli altri momenti che caratterizzeranno anche quest’anno Perugia 1416 dall’8 al 10 giugno nel corso della rievocazione dal Medioevo al Rinascimento : mostre, mercato degli antichi mestieri, artisti di strada, sbandieratori, musica. Un vero proprio salto indietro  nel tempo, reso ancora più suggestivo dall’ingresso di Braccio Fortebracci in città, di notte, al Cassero di Porta Sant’Angelo, e una grande festa campestre nel Giardino di San Matteo degli Armeni, vestito di fiaccole, gustando cibo e vino, musica dal vivo, danze medievali. Il tutto, sotto la direzione artistica affidata anche per l’edizione 2018 di Perugia 1416 al regista teatrale Rodolfo Mantovani.

The following two tabs change content below.