Perugia, un bel concerto tra le culle dei bimbi nati prematuri

All'ospedale di Perugia. "Effetto rilassante" dicono i medici: ad esibirsi è stata l'orchestra da Camera di Perugia

0
40
Un momento del concerto all'ospedale di Perugia

PERUGIA – Concerto in ospedale con spettatori speciali: per la prima volta è stata organizzata nell’ospedale di Perugia, in occasione delle feste di Natale, una esibizione musicale per i bambini nati prematuri. Ad esibirsi tra le culle termiche della struttura complessa di Neonatologia-Utin è stata l’orchestra da Camera di Perugia (Luca Franceschelli al fagotto, Simone Frondini all’oboe, Sara Radicioni al violino). “Abbiamo voluto sperimentare i benefici della musica classica sullo stress del neonato – ha commentato Stefania Troiani, direttore della struttura – specie prematuro e sul suo sviluppo neuro-evolutivo”; diverso studi “hanno accertato la validità di una collaborazione tra medici e musicisti per realizzare condizioni favorevoli per bambini in condizioni di criticità”. “La musica – ha spiegato – ha prodotto un effetto rilassante e benefico sui familiari e sui piccoli guerrieri, che, durante tutto il concerto hanno mostrato condizioni di stabilità dei parametri vitali”.