Perugia, raccolta differenziata: ecco le campane stradali per il vetro

Installati nel capoluogo i primi 75 contenitori per conferire i contenitori in vetro nei quartieri della prima zona di attivazione della ‘città compatta’

0
151
Le campane per la raccolta del vetro

PERUGIA – Arrivano a Perugia le prime campane stradali di colore verde per la raccolta del vetro monomateriale. Installati a Perugia i primi 75 contenitori per conferire i contenitori in vetro nei quartieri della prima zona di attivazione della città compatta (Elce, Monteluce, Sant’Erminio, Via dei Filosofi, Fontivegge, Case Bruciate, Via della Pallotta). Sono quelle zone di recente inserite nell’estensione della modalità porta a porta, già attiva in centro storico.

Le novità La raccolta del vetro monomateriale è una delle novità della città compatta che prevede non più la raccolta insieme alla plastica e metalli ma il conferimento del rifiuto separato nelle campane stradali. I cittadini dovranno pertanto utilizzare le campane, senza vincoli di giorno, orario e di esposizione, gettando i contenitori in vetro sfusi e privi del contenuto.

Scelta La scelta di passare a questa modalità di conferimento nasce dalla necessità di migliorare la qualità del vetro raccolto perché con il cosidetto multimateriale pesante non si riusciva a garantire l’elevato livello qualitativo richiesto da Consorzio Recupero Vetro (CoReVe). Il nuovo sistema che prevede l’installazione di campane stradali di colore verde, utilizzabili da tutte le utenze, risulta in linea con gli standard imposti dal Consorzio.

Impurità “Le modalità di raccolta dei rifiuti da imballaggio in vetro – spiega il CoReVe – vanno individuate in relazione alle esigenze delle attività di riciclaggio ma anche nel rispetto dei principi di efficacia, efficienza ed economicità. Ciascun sistema di raccolta porta con sé una propria e peculiare quantità di impurità e di scarti. Il livello qualitativo medio del vetro raccolto peggiora al crescere delle variazioni apportate al modello ottimale (raccolta monomateriale mediante campane stradali); cioè, le impurità aumentano passando dalla raccolta monomateriale al conferimento congiunto di due o più materiali e, ancora, passando dalla campana al cassonetto domiciliare utilizzato nella raccolta “porta a porta””.
Gesenu Gesenu ricorda ai cittadini che all’interno delle campane stradali andranno inseriti tutti quei contenitori realizzati esclusivamente in vetro e non in cristallo, ceramica, pirex o porcellana che erroneamente vengono scambiati per vetro.