‘OrvietoJazzPortrait’ in mostra al Palazzo dei Sette

Fino al 28 gennaio un percorso fotografico dedicato ai venticinque anni di Umbria Jazz Winter

0
163
Il suggestivo scenario di Piazza del Duomo, in una delle edizioni di 'Umbria Jazz Winter'

ORVIETO (PG)- OrvietoJazzPortrait, è il titolo della mostra fotografica in programma fino al 28 gennaio presso gli spazi espositivi del Palazzo dei Sette, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Orvieto  dedicata ai venticinque anni di Umbria Jazz Winter.

OrvietoJazzPortrait, è un racconto per immagini (24 pannelli di 250×125 cm), dalla prima edizione del 1993 ad oggi, attraverso gli scatti di sette fotografi professionisti: Massimo Achilli (curatore del progetto), Giancarlo Belfiore, Riccardo Bianchi, Riccardo Crimi, Marco Nicolini, Pino Ninfa e Pio Scoppola che hanno immortalato protagonisti, concerti, ed interpretato atmosfere ed ambientazioni che hanno reso famosa nel mondo l’edizione invernale di Umbria Jazz nella Città di Orvieto. Ad arricchire l’allestimento della mostra OrvietoJazzPortrait, è presente anche una selezione di video storici di Umbria Jazz e Umbria Jazz Winter curata da Diego Torroni dal titolo Umbria Jazz Stories e la proiezione del video Orvieto una città all’infinito  a cura di Massimo Achilli e Guido Barlozzetti, con le musiche originali composte dal contrabbassista Enzo Pietropaoli.

“Non c’è dubbio, fare il bis del festival estivo sotto Capodanno fu una scommessa azzardata-scrive il giornalista e critico musicale Marco Molendini nel libro Posters. Umbria jazz nei manifesti dei suoi Festival- (e molti si erano dati da fare per sconsigliarla). E, invece, l’azzardo venne premiato. Da subito. E per varie ragioni: il luogo (Orvieto è una città bellissima, raccolta, ospitale e aveva bisogno di una scintilla per accendere la curiosità), la formula (cioè non avere gli obblighi del festival maggiore, non dover riempire gli spazi all’aperto, ma location ridotte, la possibilità di far ruotare una serie di artisti per tutti i giorni della rassegna, inglobare il Capodanno come pretesto per dare al San Silvestro il ritmo del jazz), la scelta artistica (puntare sul jazz di qualità senza sconfinare, andando anzi alla ricerca di talenti su cui puntare l’attenzione)”.

La mostra OrvietoJazzPortrait è patrocinata da Regione Umbria, Fondazione di partecipazione Umbria Jazz e TEMA.

The following two tabs change content below.