Orvieto, è morto il grande documentarista Folco Quilici

Aveva 87 anni ed era ricoverato al Santa Maria della Stella per una polmonite. Da 40 anni aveva un casale a Ficulle

0
166
Folco Quilici
ORVIETOFolco Quilici è  morto all’ospedale di Orvieto. Aveva 87 anni il grande documentarista scomparso sabato mattina al Santa Maria della Stella, dove era ricoverato da alcuni giorni a causa di una polmonite che lo aveva colto nel suo casale di Ficulle, che possiede da oltre 40 anni.  Ferrarese di nascita, ma cittadino del mondo, Folco Quilici ha preso per mano gli italiani e li ha portati alla scoperta delle meraviglie della natura, in particolare quelle sottomarine, con le sue produzioni che hanno fatto scuola e storia. Celebre anche ben oltre i confini dell’Europa, Quilici nel 2006 è stato inserito dalla rivista Forbes tra le cento firme più influenti del mondo grazie ai suoi film e ai suoi libri su ambiente e culture. I funerali si terranno mercoledì prossimo a Roma. Ferrarese, figlio del giornalista Nello Quilici e della pittrice Emma Buzzacchi, dopo aver iniziato un’attività di tipo cineamatoriale si è specializzato in riprese sottomarine diventando molto popolare anche al di fuori dei confini nazionali.

 

Cordoglio Alla moglie Anna e al figlio Brando è giunto, a nome del Paese, il cordoglio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Scompare una figura di intellettuale moderno che ha saputo dare alle immagini il senso profondo della narrazione del nostro pianeta – si legge nel messaggio del capo dello Stato – La duplice dimensione che ha saputo offrire nelle sue opere, con una asciutta e ricca documentazione di sapore antropologico e con quella legata, invece, alla vita degli animali, ci ha proposto letture dei territori, a partire da quello marino, di una originalità insuperata, aprendoci a mondi e civiltà sino ad allora solo fantasticate dal grande pubblico. Il contributo dato ha rappresentato un passo decisivo nella crescita di una educazione e di una cultura ambientalista”.

Figura Scrittore, naturalista e divulgatore, uno dei più influenti pensatori al mondo (come riconobbe Forbes nel 2006) in tema di ambiente e culture, Folco Quilici è ricordato per i suoi tanti film pluripremiati dedicati al rapporto tra uomo e mare. Nel 1971 uno dei suoi documentari della serie L’Italia vista dal cielo“Toscana” gli è valsa una candidatura agli Oscar. Con “Oceano” si era aggiudicato il Davide di Donatello.