”La sfida Mediterranea: il ruolo di Italia e Stati Uniti”: il Rotary Club discute di politica internazionale e strategia militare

0
75

PERUGIA – “La sfida Mediterranea: il ruolo di Italia e Stati Uniti”. È stato questo il tema di cui si è discusso ieri pomeriggio nella splendida location di Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, sede dell’Assemblea Legislativa della Regione Umbria, dove il Rotary Club Perugia-Trasimeno ed il Rotaract Club Perugia-Trasimeno hanno riunito personalità del mondo politico, militare e culturale per un evento patrocinato dall’Assemblea Legislativa della Regione Umbria, dal Comune di Perugia e dall’Università degli studi di Perugia dove sono stati toccati importanti tematiche di politica internazionale e strategia militare.
Con il coordinamento di Alessandro Campi dell’Università degli studi di Perugia, hanno preso la parola i vari importanti ospiti del convegno.
Morgan Hall, primo segretario degli affari politici dell’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia, ha parlato in linee generali del ruolo politico degli Usa nel Mediterraneo.
Pier Federico Bisconti, ammiraglio e capo reparto piani operazioni e strategia marittima della Marina Militare, ha tracciato un quadro di quelle che è la sicurezza marittima del Mediterraneo entrando poi nello specifico sul ruolo in tal senso della Marina Militare.
Emanuele Rossi, esperto in politica estera, ha puntato l’attenzione sulle possibili prospettive ed evoluzioni politiche dell’alleanza tra Italia e Stati Uniti nel Mediterraneo.
Pietro Batacchi, direttore della Rivista Italiana di Difesa, ha infine tracciato in linea generale quelle che sono le attuali sfide geo-politiche nel bacino del Mediterraneo.
La discussione ha ovviamente trattato e toccato altri temi paralleli di politica internazionale con i presenti affascinati e participi di un dibattito dai toni davvero alti.
Insomma, un’altra sfida accettata e vinta dal Rotary Club Perugia-Trasimeno e dal suo Presidente Francesco Allegrucci:
“Ringrazio tutti i relatori che sono intervenuti e ringrazio soprattutto il Rotaract Perugia-Trasimeno nella persona del suo presidente Federico Poggianti che ha organizzato l’evento al quale noi abbiamo collaborato. È stata una discussione molto interessante, raramente viene trattato a così alto livello un tema del genere di politica internazionale e di strategia militare. Avere avuto come ospiti personaggi di questo spessore ha dato peculiarità all’evento ed ha tenuto sempre molto vivo il dibattito. Credo sia stato un successo sia come presenza sia come livello di interventi e naturalmente, come presidente del Rotary Club Perugia-Trasimeno non posso che essere felice della perfetta riuscita del dibattito”.