Il Giro d’Italia arriva in Umbria, i sindaci in coro: “Una vetrina mondiale” (AUDIO)

Le immagini Rai ogni giorno entrano nelle case di 2 milioni di italiani, a cui vanno aggiunti gli spettatori degli altri 200 paesi collegati, per una audience globale di 827 milioni di persone: un investimento importante per i Comuni, con un ritorno in termini di immagine e turismo

0
186
La premiazione dopo l'arrivo

GUALDO TADINO – Lo spettacolo del Giro d’Italia approda in Umbria. È il giorno tanto atteso dagli appassionati di ciclismo, con la carovana rosa che per la decima tappa, la più lunga della corsa (239 km) partirà da Penne in Abruzzo per arrivare (prima volta in assoluto) a Gualdo Tadino. Domani, mercoledì 16, la carovana ripartirà sempre dall’Umbria, per la precisione da Santa Maria degli Angeli, per dirigersi ancora nelle Marche al traguardo di Osimo.

L’esordio di Gualdo Grande fermento in città per la prima volta di Gualdo Tadino al Giro d’Italia. “Un’opportunità non solo per Gualdo, ma per l’Umbria nel suo complesso” ha puntualizzato il sindaco Massimiliano Presciutti: non è un caso che a sostenerne economicamente l’organizzazione ci siano anche la Regione Umbria e la Camera di Commercio. Tra l’altro, Gualdo ci aveva provato già lo scorso anno per l’edizione del centenario, quando la città si era proposta come ripartenza dopo la Foligno-Montefalco (la cosiddetta “Crono del Sagrantino”). L’intervista del sindaco Presciutti ai microfoni di Umbria Radio.

Da Assisi nel nome di Francesco La tappa di domani prenderà il via dal sagrato della Basilica papale di Santa Maria degli Angeli, esattamente nello stesso punto da dove partì San Francesco con i suoi frati 800 anni fa per raggiungere la Terra santa. Un cerchio che si chiude, visto che la Corsa rosa è partita lo scorso 4 maggio proprio da Gerusalemme, oltre che un grande messaggio di pace in questi giorni molto difficili. Le parole del sindaco di Assisi Stefania Proietti ai microfoni di Umbria Radio.

Arrivo Matteo Mohoric della Bahrain-Merida ha vinto la 10/a tappa del 101/o Giro d’ Italia di ciclismo, da Penne (Pescara) a Gualdo Tadino, lunga 244 chilometri, la più lunga della corsa rosa. Lo sloveno ha battuto allo sprint il compagno di fuga il tedesco Nico Denz (Ag2r La Mondiale). Domani tocca ad Assisi.


The following two tabs change content below.