A Deruta ‘Le Finestre di Irkutsk. Le porte di Venezia’

Dal 17 febbraio al 17 marzo, presso lo spazio espositivo Antica Fornace Grazia, arriva la mostra fotografica itinerante promossa nella nostra regione dall'Associazione 'Russia in Umbria'

0
176
Una delle caratteristiche Finestre di Irkutsk

DERUTA (PG)- Le Finestre di Irkutsk. Le porte di Venezia, è il titolo della mostra fotografica itinerante che, dopo aver fatto tappa nello scorso settembre alla Festa dell’Albero di Cantù, e presso il Centro Russo di Scienze e Cultura di Roma arriverà anche nella nostra regione. Questo, grazie all’iniziativa promossa dall’Associazione Culturale Russia in Umbria, in programma dal 17 febbraio al 17 marzo presso lo spazio espositivo dell’Antica Fornace Grazia a Deruta. Le Finestre di Irkutsk. Le porte di Venezia, è un particolare percorso, unico nel suo genere, che presenta sessanta scatti realizzati da fotografi russi ed europei che hanno preso parte ad un progetto promosso dalla Fondazione Patrimonio dei mecenati di Irkutsk; opere, che sono state selezionate attraverso un concorso in cui sono state presentate in tutto 1600 fotografie sul tema della conservazione del patrimonio artistico e culturale delle città moderne, ed i suoi elementi più caratteristici.

Irkutsk, cittadina della Russia asiatica conosciuta come la Parigi della Siberia, è famosa per la suggestiva architettura delle sue finestre, Venezia invece per la bellezza delle soglie delle case. Una mostra, quindi, che è un confronto fra Oriente ed Occidente, tra Russia ed Italia per un ponte culturale lungo più o meno 6.000 chilometri.

“I nostri paesi sono molto diversi -sottolinea la direttrice della Fondazione, Marina Kondrashova- ma li accomuna una profonda visione artistica del mondo ed una grande attenzione immaginativa. L’esposizione che presentiamo racconta in dettaglio la grande bellezza che possiedono le due città protagoniste del progetto Irkutsk e Venezia, il loro spirito e la loro storia, attraverso le lenti dei loro abitanti”.

“Lo scopo principale di questa particolare mostra -spiega, invece, la vice Presidente dell’Associazione Culturale Russia in Umbria, Marina Sereda– è quello di non far svanire il bello dell’antico, che spesso si va perdendo con la costruzione delle nuove metropoli. Immagini, che raccontano un viaggio nell’architettura e nell’arte del legno attraverso caratteristici elementi, capaci di trasmettere un senso di infinito e di quiete, quali le finestre di Irkutsk e le porte di Venezia, due città, nonostante la distanza, apparentemente lontane”.

Le Finestre di Irkutsk. Le porte di Venezia, dopo aver fatto tappa dal 17 febbraio al 17 marzo presso lo spazio espositivo dell’Antica Fornace Grazia a Deruta, proseguirà il suo viaggio a Verona, Milano e Venezia.

 

The following two tabs change content below.