Cinema di qualità e buoni sentimenti: al via il ‘Perugia Love Film Festival’

La kermesse dedicata al tema dell’amore declinato nel cinema, torna con la sua terza edizione in programma fino a questa domenica 7 maggio

0
336
L'onorevole Galgano, il sindaco Romizi, il rettore Paciullo, il vice presidente della Regione Guasticchi e il direttore artistico Corvi nel corso della conferenza stampa

PERUGIA-  Proiezioni, eventi culturali, grandi ospiti e solidarietà sono gli ingredienti che caratterizzeranno quest’anno il Perugia Love Film Festival, in programma da oggi nel centro storico del capoluogo umbro fino a domenica 7 maggio. La manifestazione dedicata al tema dell’amore declinato nel cinema, giunta alla sua terza edizione, sarà una sei giorni con un cartellone strutturato con eventi di carattere culturale-letterario nel pomeriggio e proiezioni cinematografiche la sera. Tra gli ospiti, Luca Manfredi che presenterà in anteprima il film tv ,dedicato a suo padre, con protagonista Elio Germano ‘In arte Nino’; Matteo Rovere con la pellicola rivelazione di questa stagione‘Veloce come il vento’; Volfango De Biasi con il documentario vincitore del David di Donatello ‘Crazy for football’; Max Nardari con il film italo-russo ‘Di tutti i colori’; gli scrittori Erri De Luca (protagonista di un incontro organizzato in collaborazione con il Circolo dei Lettori di Perugia) e Federico Moccia che presenterà il libro ‘Tre volte te’, (seguito ideale della sua opera di maggior successo ‘Tre metri sopra il cielo’).

Il festival, è stato presentato ufficialmente oggi alla Sala Goldoni di Palazzo Gallenga in una conferenza stampa, presieduta dal direttore artistico Daniele Corvi cui hanno partecipato, tra gli altri il il Magnifico Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia Giovanni Paciullo, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, il vice presidente vicario del Consiglio Regionale dell’Umbria Marco Vinicio Guasticchi, la parlamentare umbra onorevole Adriana Galgano.

“Il nostro obiettivo -ha ribadito il direttore Corvi- è risollevare Perugia dopo le vicende difficili di questi ultimi tempi, ma anche valorizzare l’Umbria e rafforzare la sua immagine a livello nazionale. Con il “Grifone d’oro” del Comune di Perugia assegnato ieri all’Hotel Brufani a Raoul Bova per la solidarietà alle popolazioni terremotate, confermiamo la formula di una kermesse caratterizzata da cinema di qualità, buoni sentimenti, big del grande schermo – ha concluso – ingredienti che porteranno il centro di Perugia con i suoi rioni sotto i riflettori”.

 

 

 

 

The following two tabs change content below.