Bilancio positivo per ‘Una Bacchetta per la Pace’

La maratona di concerti voluta dal Centro per la Pace fra i Popoli di Assisi con 'Assisi Suono Sacro' ,con il patrocinio del Comune di Assisi e della Regione Umbria, ha presentato il report per il 2017

0
223
Il direttore artistico Andrea Ceccomori, consegna la 'Bacchetta per la Pace' al compositore Marco Testoni

PERUGIA- Una Bacchetta per la Pace, il progetto promosso dal Centro per la Pace fra i Popoli di Assisi assieme ad Assisi Suono Sacro, ha presentato il report finale di un intensa attività svolta nel corso di quest’anno. Una maratona di quarantadue concerti, tenuti sia in Italia che all’estero, per l’iniziativa patrocinata dal Comune di Assisi e dall’Assemblea legislativa dell’Umbria, come è stato ricordato nel corso di un incontro svoltosi presso la Sala della Partecipazione del Consiglio Regionale dell’Umbria di Palazzo Cesaroni; un bilancio più che positivo, ribadito dal Presidente del Centro Pace Gianfranco Costa e dal coordinatore artistico Andrea Ceccomori  alla presenza della Presidente dell’Assemblea regionale Donatella Porzi.

Una Bacchetta per la Pace, è un percorso all’insegna dello slogan Dall’armonia della musica all’armonia dei Popoli, che ha visto protagonisti personaggi del mondo della musica e della cultura da tutto il Mondo (come Marco Testoni, Tony Esposito e Markus Stockhausen), che sono stati nominati Cavalieri del Millennio per la Pace a cui è stata consegnata una simbolica bacchetta di ulivo (realizzatadall’artigiano Sandro Sensi) con l’esortazione a promuovere il messaggio della Pace e della Solidarietà.

Quarantadue concerti, come i chilometri della maratona ideale a favore dell’ iniziativa del Centro per la Pace fra i Popoli di Assisi  Millennio per la Pace dedicato ai bambini e realtà di zone dove sono in corso guerre spesso dimenticate.

Una Bacchetta per la Pace –ha detto la Presidente Porzi– è un progetto importantissimo, che ha visto coinvolte le principali Istituzioni umbre, dieci Comuni, associazioni del territorio e altri partner privati. Un messaggio, che si inserisce nella cultura di una regione che è stata patria di San Benedetto, San Francesco e Aldo Capitini. Siamo all’ultimo chilometro di una maratona culturale, fatta di note e di gesti, che ci ha riempito di orgoglio per il valore e per l’obiettivo: quello di andare ad aiutare i bambini in difficoltà”.

Nel corso dell’incontro, è stato, inoltre, proiettato in anteprima un video che ha ripercorso tutte le tappe della maratona di Una Bacchetta per la Pace. Inoltre, per impreziosire e valorizzare il tema della pace, è stata anche inaugurata la mostra del pittore Aldo Canzi sul Millennio per la Pace dedicata ai principali avvenimenti che  hanno caratterizzato questi anni dal 2001 ad oggi.

 

 

The following two tabs change content below.