PERUGIA – In Umbria risultano finanziati una quindicina di interventi, per un totale di quasi 23 milioni di euro di investimenti, nell’ambito del decreto di rimodulazione del piano degli interventi sul patrimonio culturale italiano deciso dal ministro Dario Franceschini. Lo ha sottolineato l’onorevole Walter Verini, Pd. Per il parlamentare, “si tratta del più importante piano antisismico finora finanziato sul patrimonio museale statale”. “In Umbria – ha detto Verini – dalle Mura urbiche di Amelia, Narni e Città di Castello, al duomo di Orvieto e al Sacro Convento di Assisi, passando per il grande intervento sulla Galleria Nazionale di Perugia, oltre a quelli sul Teatro Romano di Spoleto e all’Area Archeologica di Carsulae a Terni, l’intervento servirà a dare risposte concrete alla necessità di preservare, specie in un’ottica antisismica, tanto più importante per la nostra regione, una parte del patrimonio culturale, storico ed architettonico diffuso ereditato”.