A Norcia al via il campus progetto Figc ‘Quarta categoria’

    Si tratta di un torneo di calcio a sette della Figc, nato grazie alla collaborazione con Lega Serie A, Lega B, Lega Pro, Lnd e Club associati, si vuole estendere a tutti i comuni del cratere del sisma

    0
    67
    A Norcia al via il campus progetto Figc 'Quarta categoria'. Presentato a Norcia il primo campus, attivo fino a sabato prossimo, e finalizzato a favorire la pratica sportiva per ragazzi con disabilità cognitive e relazionali, arrivando anche a costituire una vera e propria nazionale.
    Una partita di calcio a sette

    NORCIA – A Norcia al via il campus progetto Figc ‘Quarta categoria’. Presentato a Norcia il primo campus, attivo fino a sabato prossimo, e finalizzato a favorire la pratica sportiva per ragazzi con disabilità cognitive e relazionali, arrivando anche a costituire una vera e propria nazionale. Il progetto, che si chiama ‘Quarta Categoria’ è in pratica un torneo di calcio a sette della Figc, nato grazie alla collaborazione con Lega Serie A, Lega B, Lega Pro, Lnd e Club associati, si vuole estendere a tutti i comuni del cratere del sisma. A Norcia, insieme al sindaco, Nicola Alemanno, c’erano il presidente della Figc, Carlo Tavecchio (“in Italia il binomio sport e sociale è molto più avanti rispetto ad altre realtà europee”, ha detto), il rappresentante dell’Aic, Massimo Paganin, il sindaco di Cascia, Mario De Carolis, e amministratori dei comuni reatini di Posta, Amatrice, Cittareale. “Credo che questo progetto rivolto ai piu’ deboli sia il piu’ importante in questo momento. Questi nostri ragazzi sono capaci di donarci molto, prima di tutto la volonta’ di vivere e resistere”, ha detto Alemanno.