Vertenza Ex Novelli, primo incontro al Mise dopo il fallimento

I sindacati: "Garantire la produttività e i posti di lavoro"

0
244

TERNI – E’ stato convocato questa mattina al ministero dello sviluppo economico un nuovo incontro sulla vertenza della Ex Novelli. Dopo la sentenza del 22 dicembre del Tribunale di Castrovillari – che ha rigettato la proposta di concordato presentata dall’Alimentitaliani – si è aperta la fase del fallimento in continuità per l’azienda guidata dalla famiglia Greco. Il giudice ha nominato dei commissari che guideranno l’azienda, fino al 22 dicembre 2018, in modo da garantire la continuità produttiva e cercare dei nuovi acquirenti per il gruppo. Per capire quali saranno i prossimi passi di questa lunga vertenza, stamattina i commissari, i sindacati e le istituzioni locali sono stati convocati al Mise per parlare del futuro dei circa 350 lavoratori a rischio in Umbria. Ai microfoni di Umbria Radio le parole di Paolo Sciaboletta della Flai Cgil dell’Umbria.