Scuola, ecco la classica dei miglior istituti perugini

E’ quanto emerge dall’elaborazione della Fondazione Agnelli con la tradizionale indagine Eduscopio, riportato anche dall’agenzia Agi

0
444
Studenti del Liceo scientifico Galilei di Perugia

PERUGIA – Gli istituti superiori che meglio preparano gli studenti all’università sono il Galilei e l’Alessi, fra i licei scientifici, e il Mariotti, unico liceo classico pubblico, le scuole superiori che a Perugia meglio preparano agli studi universitari. E’ quanto emerge dall’elaborazione della Fondazione Agnelli con la tradizionale indagine Eduscopio,  riportato anche dall’agenzia Agi. Le scuole sono state confrontate in base alla media dei voti conseguiti agli esami universitari dai diplomati di ogni scuola, alla percentuale di quelli superati e secondo un indice che tiene conto sia di questo dato sia della media dei voti conseguiti. Nel capoluogo umbro, il migliore istituto superiore per l’indirizzo Scienze umane risulta il Pieralli, mentre per quello linguistico è il Giordano Bruno. Fra gli istituti tecnici, settore economico, spicca il Capitini-Vittorio Emanuele II-Di Cambio, mentre per il settore tecnologico si segnala, ancora, il Giordano Bruno.

Lavoro Con Eduscopio è possibile anche individuare le scuole che preparano meglio al mondo del lavoro. Il sistema le classifica in base a due criteri principali: la percentuale di ragazzi e ragazze che lavorano entro due anni dal diploma e la coerenza del lavoro trovato con gli studi compiuti. A Perugia si distinguono il Capitini-Vittorio Emanuele II-Di Cambio (con un indice di occupazione dei propri diplomati pari al 49%), come istituto tecnico-settore economico, il Volta (49%) per il settore tecnologico, il Polo Bonghi fra i professionali settore servizi (57%), seguito dall’istituto professionale di Assisi, col 54% per il settore servizi e col 49% per industria e artigianato. La classifica varia di pochissimo se si considera il criterio della coerenza del lavoro trovato con gli studi compiuti. In particolare, si segnala il secondo posto dell’istituto privato Fermi per il settore tecnologico.

The following two tabs change content below.