Volley A2 femminile: esordio agrodolce per le ragazze di Bovari

    Terry Ruth Enweonwu trascina il Club Italia Crai Roma

    0
    152

    PERUGIA – Un esordio a luci e ombre (anche se alla fine le ombre hanno prevalso) quello della Bartoccini Gioiellerie Volley Perugia. All’esordio assoluto in serie A2 femminile al PalaEvangelisti di Perugia, la squadra allenata da Fabio Bovari si è dovuta arrendere al Club Italia Crai Roma per 3-1. Ma Mazzini e compagne hanno lottato fino alla fine per tentare di ribaltare il risultato e il parziale del IV set, 27-29, dimostra che le ragazze di Perugia hanno messo in campo anche l’anima per andare al tie break.

    Di fronte a circa 500 persone, un ottimo riscontro di pubblico, vista anche la concomitanza con la finale di Supercoppa giocata (e vinta) dalla Sir Safety a Civitanova, la formazione del presidente Bartoccini ha pagato, nel primo set, un avvio all’insegna dell’emozione: sei ace delle ospiti e una Terry Enweonwu in grande spolvero hanno impedito a Perugia di sviluppare un gioco che potesse impensierire le avversarie. 17-25 al cambio di campo.

    Il secondo set ha avuto uno sviluppo ben diverso. Molto più incisiva e determinante al servizio, la Bartoccini Gioiellerie ha dimostrato di che pasta sia fatta quando la ricezione funziona e il gioco si può sviluppare coinvolgendo in particolare le centrali Garcia Zuleta e Repice. 25-18, 1-1 e… palla al centro.

    Il terzo set ha avuto veramente dell’incredibile. Dopo una fase iniziale contrassegnata dall’equilibrio, sulle battute di Silvia Lotti Perugia si porta a +5 (16-11), dando l’impressione di poter gestire agevolmente il set. Ma questo (purtroppo per Perugia) è il bello del volley: mai – e ripetiamo, MAI – pensare di avere il set in… saccoccia. La squadra di casa “regala” quattro servizi consecutivi alle ospiti che si portano, così, sul 17-15. E a questo punto torna in cattedra la Enweonwu che, con un parziale di 9-0, porta Roma al 17-24 e, infine, sul 20-25.

    Sicuramente un’altra squadra, per giunta matricola di serie, avrebbe ceduto completamente le armi. Ma così non è stato. Il IV set è stato tutto un equilibrio di punteggio, con le due formazioni che si alternavano sul vantaggio, fino al fatidico 27-28 che, complice una ricezione non perfetta, ha consentito alla formazione capitolina di aggiudicarsi set e partita (27-29).

    Per Bovari ci sarà molto da lavorare, ma la sensazione è che la squadra c’è. Si tratta solo di limare alcune lacune che hanno caratterizzato le perugine nel primo incontro e, sicuramente, i risultati si vedranno. Domenica prossima, prima trasferta in terra piemontese. Avversaria di turno la Barricalla Collegno (TO) sconfitta, in questa prima di campionato, al tie break da Soverato.

    Bartoccini Gioiellerie Volley Perugia – Club Italia Crai Roma 1-3 (17-25, 25-18, 20-25, 27-29)

    Bartoccini Gioiellerie Volley Perugia: Pucheczewski, Mazzini (capitano), Mancinelli, Fiore 15, Lotti 9, Garcia Zuleta 9, Kotlar ne, Giampietri (libero), Rimoldi, Barbolini 1, Repice 7, Pascucci 6, Santibacci ne. All.: Fabio Bovari. Vice all.: Daniele Panfili.

    Club Italia Crai Roma: Enwonwu 24, Fucka ne, Malual 2, Morello 1, Lubian 5, Cortella 2, Pietrini 13, Omoruyi 8, De Bortoli, Tonello (libero), Turco ne, Fahr 3, Nwakalor 7, Mangani. All.: Massimo Bellano. Vice all.: Michele Fanni.

    Arbitri: Lorenzo Mattei e Maurizio Merli.